martedì 23 gennaio 2018

27/01 Galleria d'Arte Moderna, La Shoah dell’Arte : "Figura di bambina" di Carlo Vitale

Sabato 27 gennaio 2018 La Galleria d'Arte Moderna dei Musei di Nervi espone, nell’ambito del  progetto “la Shoah dell’Arte” dell’associazione ECAD che ricorda gli artisti e le loro opere sopravvissute, il dipinto di Carlo Vitale ( Milano 1902-Camogli 1996), Folio su tela, 1933.

Il dipinto, donato con altre 16 opere nel 2012 dagli eredi, invita i visitatori a riflettere sul fatto che se l’artista non avesse riparato nel 1939 a Parigi e da lì in Svizzera per sfuggire alle leggi razziali - e le sue opere fossero state distrutte, perché realizzate da un artista ebreo - ci si troverebbe oggi davanti a un vuoto, sarebbe un vuoto, a una solitudine impotente e opprimente. Nell’opera l’artista scatta una sorta di "istantanea" pittorica sulla minuta figura di una bimba abbigliata in modo accurato, elegante e con colori vivaci. La felicità cromatica della vibrante pennellata di Vitale si scontra, però, con la seria fissità dello sguardo infantile, assorto e perso in pensieri per nulla lievi, e coll’impressione di un greve contesto. Colpisce inoltre, di questo ritratto del 1933, data tristemente nota nella storia del nazismo in Germania, l’ambientazione spaziale: l’artista pare non concedere "scampo" alla figura della bambina - una sorta di Anna Frank ante litteram - stretta com’è tra una presenza che incombe su di lei dall’alto e le due pareti ad angolo che la chiudono alle spalle, impedendole di arretrare. Ne deriva un’immagine d’inquieta oppressione, forte prefigurazione di eventi drammatici ben noti. L’opera è appunto un frammento, un piccolo testimone dell’attività di un artista sopravvissuto alla follia delle persecuzioni. Il mondo dell’arte è lieto che quest’opera sia giunta fino a noi.

INFO:  010 3726025

A "Leggere ad alta voce" scopriamo come la modulazione della voce agevola l'esperienza di visita a Dialogo nel Buio, con Elena Catalano

La nostra bravissima guida Elena Catalano ai microfoni di Leggere a voce alta, per raccontare della sua esperienza e di come la voce giochi un ruolo fondamentale nell'esperienza di visita di Dialogo nel Buio
 
 https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1553501054704520&id=1459259027462057


http://www.leggereavocealta.it/13-la-voce-intrattenere-guidare-comprendere-gli-altri-elena-catalano/

venerdì 19 gennaio 2018

20/01 Museo Civico di Casale Monferrato: visita-laboratorio " San Sebastiano con la violetta in mano"

Sabato 20 gennaio, al Museo Civico- Gipsoteca Bistolfi di Casale Monferrato alle ore 16 è previsto un appuntamento dedicato a tutti i bambini a partire dai 6 anni: “San Sebastiano con la violetta in mano”, una visita-laboratorio dedicata alla figura del santo.

Militare romano, martire per aver sostenuto la fede cristiana, venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalla Chiesa Cristiana Ortodossa e, infine, oggetto di un culto antichissimo.

Un dipinto in particolare, cinquecentesco, eseguito alla maniera di Raffaele Giovenone e custodito nelle collezioni della Pinacoteca Civica aiuterà i più piccoli a conoscere e riconoscere questa importante iconografia, tra le più diffuse e studiate. A seguito della visita frontale i bambini potranno, come sempre, realizzare un piccolo manufatto utilizzando diverse tecniche e materiali.

Per prenotare e per ricevere informazioni aggiuntive i numeri da chiamare sono: 0142.444.249/444.309. Il costo di partecipazione è di 5 euro a bambino.
Evento a cura di Solidarietà e Lavoro scs-onlus.

mercoledì 17 gennaio 2018

24/01 Castello D'Albertis: “Luoghi d’Arte al Museo”- scopriamo le peculiarità del castello

Mercoledì 24 gennaio alle ore 16:00 ospiteremo gli associati di Luoghi d'Arte per iniziare con loro un ciclo di conferenze alla scoperta del Castello D'Albertis in tutte le sue peculiarità.
Prenotazione obbligatoria. Quota di partecipazione: 10 € (quota destinata a “Luoghi d’Arte al Museo”, iniziativa volta a finanziare il restauro del patrimonio del museo)

La partecipazione è riservata ai Soci Luoghi d'Arte.


Per chi fosse interessato:
Associazione culturale Luoghi d'Arte
Palazzo Ponzone, Via P.E. Bensa 2 p.t., 16124 Genova
info@luoghiarte.it, tel. 338 2776363
http://www.luoghiarte.it

martedì 16 gennaio 2018

21 gennaio, Castello D'Albertis: Conversazioni sotto la luce e lettura di fiabe africane, a cura dei Volontari del Servizio Civile e

Nell'ambito della mostra Foroba Yelen- Notti di luce in Mali Domenica 21 gennaio, con orario 10-13/15-18 Conversazioni gratuite in mostra (incluse nel biglietto del museo) volte a illustrare e illuminarne i temi, a cura dei volontari del Servizio Civile Nazionale.

Dalle ore 15. 30 “Piccole torce”, che prevede la visita guidata alla mostra e letture di fiabe africane, rivolta a bambini dai 5 anni, in collaborazione con la Biblioteca Africana Borghero. Favole del villaggio, racconti iniziatici, leggende mitologiche,  miti di creazione alla scoperta di figure importanti per la cultura maliana come il griot, il fabbro, il cacciatore, il principe a cura di Ludovica Piombino.

INFO: tel. 010 2723820

Per i genovesi speciali tariffe per l'Acquario, Galata e Dialogo nel Buio


L'Acquario di Genova, il Galata Museo del Mare e Dialogo nel Buio dedicano ai genovesi tre speciali iniziative: ogni settimana, i residenti di Genova e provincia possono visitare le tre strutture a prezzi ridotti.
L’obiettivo di queste iniziative è il coinvolgimento dei concittadini per far sì che conoscano alcune delle principali strutture turistiche e culturali della città e diventino anch’essi soggetti proattivi nella promozione di Genova e della Liguria.

Ogni mercoledì pomeriggio, dalle ore 14 alla chiusura, l’Acquario di Genova regala a tutti i cittadini residenti a Genova e provincia la metà del biglietto di ingresso. Presentandosi alla biglietteria della struttura con il proprio documento di identità dove viene riportata la residenza a Genova, i genovesi potranno infatti acquistare il biglietto a tariffa dimezzata sia gli adulti sia i ragazzi dai 4 ai 12 anni. Un’occasione per tornare a rivedere i propri beniamini e ad


immergersi nei mari del mondo nell’acquario più grande d’Europa. Nella stessa giornata, all’Acquario è possibile partecipare agli incontri organizzati dall’Associazione Amici dell’Acquario presso l’Auditorium della struttura alle ore 17. Gli incontri sono a partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti.

Il Galata Museo del Mare, ogni giovedì offre un prezzo speciale d’ingresso ai genovesi: 8 euro per gli adulti e 4 euro per i ragazzi (il biglietto non comprende la visita al Sommergibile). Grandi e piccini possono così salire a bordo del più grande museo marittimo del Mediterraneo. Dalle ore 16.00 viene fornita l’audioguida gratuita.

Dialogo nel Buio ogni venerdì dà la possibilità ai genovesi – con una tariffa speciale di € 5 - di mettersi alla prova nel percorso multisensoriale, in totale assenza di luce, attraverso ambienti e situazioni reali di vita quotidiana. La speciale tariffa è riservata agli adulti.
È necessaria la prenotazione al tel. 010.0984510; e-mail info@dialogonelbuio.genova.it.
 Nel percorso di Dialogo nel Buio i visitatori affrontano, in piccoli gruppi accompagnati da una guida non vedente, un viaggio di 45 minuti nella totale oscurità per sperimentare un nuovo modo di “vedere” la realtà, affidandosi esclusivamente ai sensi del tatto, dell’udito, dell’olfatto, del gusto.

venerdì 12 gennaio 2018

20/01 Viadelcampo29rosso: "L'IMPORTANTE E' ESAGERARE - Storia di Enzo Jannacci" di Nando Mainardi. Con Renato Tortarolo

Sabato 20 Gennaio 2018 alle 17,30 in viadelcampo29rosso "L'IMPORTANTE E' ESAGERARE - Storia di Enzo Jannacci" di Nando Mainardi , Vololibero edizioni. Saranno presenti l'autore e Renato Tortarolo, giornalista del Secolo XIX
L'importante è esagerare non è soltanto il titolo di una canzone: è una dichiarazione di guerra, una confessione esistenziale. Di certo Enzo Jannacci - il suo autore e interprete - è stato il cantautore più esagerato della storia della canzone, in grado di unire opposti normalmente inconciliabili: la tristezza e l'allegria, la tragedia e la farsa, la disperazione e la leggerezza. Coerentissimo dal punto di vista poetico, eppure ogni volta in grado di spiazzare e stupire. Popolare, eppure anticonformista e distante dai gusti e dalle preferenze del grande pubblico.

Con la sua aria stranita, Jannacci ha saputo cantare come nessun altro gli ultimi della pista: i barboni, i tossici, le puttane, i telegrafisti dal cuore urgente, quelli che aspettano il tram, le donne che passano tristi serate in latteria, gli uomini a metà.

È apparso sulla scena con la freschezza di un Buster Keaton nato dalle parti di Lambrate alla periferia di Milano e con la genialità di un Gilbert Bécaud appena dimesso dal neurodeliri; se n'è andato con un'ultima, meravigliosa e definitiva interpretazione di El portava i scarp del tennis.

Una storia artistica unica e irripetibile, che merita di essere conosciuta ed esplorata.


Per informazioni: tel 010.2474064 info@viadelcampo29rosso.com
https://www.facebook.com/viadelcampo29rosso


 Nando Mainardi
Nando Mainardi è nato nel 1972 a Fiorenzuola d'Arda (Piacenza), dove risiede.
Attualmente lavora nel campo della comunicazione e della formazione.
Nel 2012 ha pubblicato il libro "Enzo Jannacci. Il genio del contropiede" e nel 2014 "Ossessione Calcio. Storie di football e nostalgie".
Per Vololibero ha pubblicato nel 2016 "La magnifica illusione. Giorgio Gaber e gli anni 70"
Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e radiofoniche, occupandosi di politica, canzoni e calcio